Spot Vietati – Part 1

domenica, 16 dicembre 2007 Lascia un commento Go to comments

Dopo un post lungo eccone uno breve breve… cosi dopo avete anche il tempo di leggere quello di sotto, che tanto successo ha avuto… Grazie a tutti! :-)

Torniamo a noi.

Dopo il caso della pubblcità della RedBull ritirata dalla programmazione, ho pensato di mostrarvi altri spot mai andati in onda o ritirati dalla circolazione dopo le classiche polemiche delle varie associazioni di genitori, moralisti e benpensanti del nostro caro Belpaese.

Per inziare ho scelto gli spot della Xbox e della Levi’s: a mio avviso sono stupendi!

Scandalosi vero?! Sono proprio diseducativi!!! Assolutamente da vietare… hanno fatto bene!!!

…Non mi spiego, allora, come sia possibile che Rai e Mediaset possano mandare in onda certi programmi senza che nessuno alzi un dito… a quali mi riferisco? Dai che lo sapete meglio di me! 😉

  1. Viola
    domenica, 16 dicembre 2007 alle 15:38

    Marò big! tu e sta de Filippi….! ma la vuoi lasciare in pace? mi sa che in fondo….ambisci al trono!😉

  2. stormj83
    domenica, 16 dicembre 2007 alle 16:20

    una sola parola…arte

    P.S.e non dimenticate che i più grandi artisti dell’epoca non sono stati mai capiti o peggio ancora censurati…basti pensare alle braghe nella cappella sistina…provocate e non abbiate timore di scandalizzare il prossimo…usciamo dalla mediocrità quotidiana!!!

  3. nondire
    lunedì, 17 dicembre 2007 alle 13:43

    Senza dubbio stimolanti….ma bisogna anche tener conto “il dove si fa” e “per chi…” oggi non tutto viene spiegato….lasciar intendere è un percorso di seduzione per adulti Maturi….. cercare idee creative senza toccare i soliti temi che fanno colpo quale
    il corpo …..il sesso ecc…è ancora più costruttivo…oltre che educativo….
    Poi per tronisti…. vallette e spettacolini… lasciano il tempo che trovano….
    Il pubblico li crea e il pubblico li elimina…

  4. martedì, 18 dicembre 2007 alle 15:21

    Il vero problema non è se mandarli in onda o meno, perchè tutti sono consci del fatto che sono diseducativi, il vero problema è che queste pubblicità piacciono e vendono e questo è solo il motivo per cui vengono create.
    Poi l’etica ci mette la sua parte, nel momento in cui qualcuno insorge di fronte a pubblicità del genere ma se nessuno dovesse parlarne allora state certi che queste pubblcità non verrebbero mai rimosse.
    Non ditemi niente, sarà anche perchè a me piace l’ambito pubblicitario, ma queste persone sono dei geni e nessuno lo può negare, forse la loro intelligenza viene utilizzata in maniera poco etica, ma ciò non toglie che bisogna lasciare spazio ai geni.

  5. giovedì, 20 dicembre 2007 alle 19:32

    ma se censurano gli spettacoli…i giornalisti…gli show…figuriamoci se non lo fanno con le pubblicità…impossibile…infatti…se si va a vedere la classifica mondiale per la libertà d’informazione…stiamo proprio inguiati… :S

  6. giovedì, 20 dicembre 2007 alle 20:41

    @tutti: concordo in pieno i vostri interventi!🙂
    Alla prox

  7. Il Barone
    domenica, 30 dicembre 2007 alle 12:10

    …ad una società mediocre…pubblicità mediocre…

  1. domenica, 8 giugno 2008 alle 9:30

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: