Archivio

Posts Tagged ‘napoli’

Progetto Rione, La riqualificazione parte dalla cittadinanza.

giovedì, 20 giugno 2013 Lascia un commento

Il Rione Sanità, come del resto la città di Napoli, è sempre stato un luogo connotato da forti contraddizioni: periferia problematica e rischiosa ma anche fonte inesauribile di arte, folklore e tradizione.

Quella periferia, spesso nota per il degrado che la contraddistingue, è intrisa anche di un fermento sociale e culturale che non ti aspetti.

 Numerose, infatti, sono le iniziative a carattere sociale avviate sul territorio, volte ad offrire lavoro, istruzione, cultura e assistenza, sempre più spesso portate avanti  grazie agli abitanti del quartiere stesso.

E’ proprio in questo filone di iniziative che si innesta il Progetto Rione: http://bit.ly/ProgettoRione 

Il  progetto, mette al centro il recupero delle periferie urbane e del patrimonio culturale della città partenopea cominciando dalla valorizzazione del “Rione Sanità”.
Il percorso che si vuole realizzare sarà un mix di tradizione, cittadinanza attiva e nuove tecnologie.

Tra le iniziative che partiranno da subito è prevista l’apertura del “NetizenLab”, un laboratorio di GIORNALISMO CIVICO aperto a tutti i giovani del territorio di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

Il Laboratorio è volto a creare figure specializzate  che sappiano interpretare in modo professionale gli obiettivi di valorizzazione del territorio e fare da tramite tra questo e le istituzioni.

Il valore del corso è di 5000€, al quale però,  tutti i candidati selezionati (dalla commissione scientifica del progetto) potranno parteciparvi gratuitamente.

Fino al 2 luglio, è possibile candidarsi per il laboratorio seguendo le indicazioni riportate nel bando che qui: http://bit.ly/Netizenlab 

E allora non perdete l’occasione, diventate i reporter della vostra città!

Immagine

Annunci

Vinci Emis Killa e un viaggio a Lisbona con MusicLive

mercoledì, 13 giugno 2012 10 commenti

Immagine Vi avevamo già parlato di MusicLIve, l’iniziativa nata dalla collaborazione tra Mtv e Tim per il lancio della nuova offerta Tim Young.

L’iniziativa, strutturata in 4 contest, per questa seconda fase permetterà di vincere il live di Emis Killa che ha appena ricevuto il Disco d’oro e un viaggio per due a Lisbona.

Vincere il live di Emis Killa a Napoli il 27 luglio ed il viaggio è possibile attraverso diverse modalità:

1. registrati al sito MusicLive e crea o vota una playlist con il tema ONLY HITS 

2. recati fino al 7 luglio nei punti vendita aderenti all’iniziativa e fatti dare la cartolina che ti permetterà di partecipare all’estrazione di altri pass,

3. il giorno del concerto, tra le 17:00 alle 19:30, recati davanti al punto vendita Tim in Piazza Vanvitelli 7 dove si svolgerà il live: avrai un’ulteriore possibilità di vincere uno degli ultimi 10 pass con un Instant Win!

Anche i fan dei Sonorha, recandosi il il 23 giugno in Via della Moscova 47 a Milano, avranno quest’opportunità!

Sul sito troverete tutte le informazioni sui concerti e le modalità di partecipazione e premiazione. 

San Valentino o la partita? Ci pensa Puma

domenica, 14 febbraio 2010 Lascia un commento

Anche quest’anno si ripropone l’eterno dilemma… seratina romantica o seratona allo stadio (o quantomeno a casa a vedere la partita in tv)?
Domenica 14 febbraio 2010… San Valentino
Domenica 14 febbraio 2010… Napoli – Inter

E’ in serate come queste che le vostre donne vi chiederanno di dimostrarvi tutto il vostro amore… di scegliere… (“o me o la partita”)… rivolgendovi la domanda che tutti i tifosi di calcio hanno sentito almeno una volta nella loro vita… (“ma vengo prima io o prima la tua squadra del cuore?”).

Non temete… Puma corre in vostro aiuto…
Sul sito pumahardchorus potete dedicare alla vostra amata una canzone d’amore cantata a squarciagola da un manipolo di tifosi.
Sicuramente non sarà il massimo del romanticismo, ma sono certo che almeno un sorriso riuscirete a strapparlo… così da renderle meno dolorosa la vostra scelta… perchè avete scelto la partita, vero?

Versione Italiana

Versione Inglese

Se l’articolo ti è piaciuto votalo cliccando qui

Technorati: , , , , ,

Come Suona il Caos? Ce lo diranno i Capone BungtBangt

lunedì, 20 luglio 2009 1 commento

Tempo fa vi parlai di Street Museum, uno dei due progetti realizzati da Street Academy, un laboratorio di ricerca e sperimentazione delle tecniche più innovative della street art.
L’altro progetto è Come Suona il Caos? che ha l’obiettivo di realizzare diversi strumenti musicali attraverso l’arte del riciclo creativo, quindi utilizzando i materiali più impensabili, come vecchi barattoli, bidoni, sacchetti di plastica, scope, ecc.
E quindi? … Vi starete chiedendo

E quindi il 24 luglio presso l’Arenile Reload di Bagnoli (Napoli), simbolo appunto, di una realtà industriale recuperata e trasformata in luogo di ritrovo per attività ricreative e culturali, si terrà levento finale di Come Suona il Caos?
Protagonisti dell’evento saranno il Maestro Maurizio Capone e i Bungt e Bangt, che hanno guidato questo progetto sin dalla sua nascita.

L’evento sarà diviso due momenti:
Nel pomeriggio avrà luogo il Workshop durante il quale si potrà perfezionare insieme al masetro Capone l’arte di creare strumenti dai materiali riciclati.
Nella seconda parte serale inizieranno i concerti che vedranno la partecipazione degli utenti selezionati durante il contest, Max Romeo & Charmax Band, Capone BungtBangt e si finirà con un djset dove si alterneranno alcuni tra i dj locali più importanti.

Ci saranno alcune gradite sorprese per chi parteciperà all’evento!

AH!!! Dimenticavo di dirvi che il grande evento è gratuito e aperto a tutti!!!
Vi Aspetto numerosi!!!

Se l’articolo ti è piaciuto votalo cliccando qui

Technorati: , , , ,

Tifosi e informazione: la bufala campana

giovedì, 2 ottobre 2008 3 commenti

Ecco il reportage di RaiNews24 sugli incidenti o presunti tali che sono avvenuti in occasione di Roma – Napoli nella prima giornata di campionato.
Naturalmente io non giustifico nessuno. Come ho scritto anche in un post precedente, urlare certe frasi e andare conciati in un certo modo per vedere una partita di calcio non sta nè in cielo nè in terra… ma da qui a falsificare l’informazione per indirizzarla verso uno scopo ben preciso ne passa di acqua sotto i ponti…

A voi il giudizio

L’informazione rende liberi!

Prima Parte

Seconda Parte

Se l’articolo ti è piaciuto votalo cliccando qui

Technorati: , , , , , , ,

News dell’estate

sabato, 6 settembre 2008 7 commenti

Salve a tutti!

Eccomi di ritorno dalla pausa estiva… vi sono mancato vero?

Come!?!? Non ve ne eravate accorto che ero assente da un bel pò?… Lo immaginavo! 🙂

Veniamo a noi…

Per quanto mi riguarda è stata un’estate abbastanza tranquilla senza tanti sussulti, mentre di cose nel mondo ne successe un bel pò…

Si sono tenute le Olimpiadi di Pechino (il mio ultimo post parlava proprio della loro inaugurazione), che fra tante polemiche sui diritti umani sono filate lisce tra un oro cinese e l’altro. L’italia ha fatto la sua figura collezionando 28 medaglie, di cui 8 d’oro, e una caterva di quarti posti, alcuni dei quali dovuti a dei giudizi non porprio imparziali. Ma questo dei giudici è stato un problema che ha carattereizzato un bel pò di gare; come non ricordare il calcio in faccia dato dal cubano del taekwondo all’arbitro, o le lacrime della ragazze azzurre della ginnastica artistica.

E mentre Usain Bolt frantumava tutti i record della velocità su pista, in Georgia si è combattuta una guerra-lampo. Da una parte i Georgiani appoggiati dagli Stati Uniti e dall’Europa, dall’altra la Russia, per cercare di contendersi un pezzettino di terra dove passa l’unico gasdotto che porta gas all’Europa senza attraversa il territorio russo. Migliaia di morti e città interamente distrutte per tornare esattamente come si era prima, con la sola differenza che adesso i rapporti tra Russia e Resto del Mondo non sono più così idilliaci, e tra scudi spaziali e test di missili speriamo non ci sia da preoccuparsi…

Spostandoci negli Stati Unitii, Barack Obama ha tenuto uno storico discorso a Denver nel presentarsi alla nazione come il prossimo candidato alla Casa Bianca, ricordando un pò J.F.K. Il primo afroamericano della storia che potrebbe diventare l’uomo più potente del mondo. Nel mio piccolo spero che vinca, per il bene non solo degli Stati Uniti, ma del mondo intero.

E in Italia?

In Italia è iniziato nientepopòdimenoche il campionato!!!

Prima giornata, primi scontri! Trasferte vietate per tutto l’anno ai tifosi partenopei… tifosi?

Sicuramente non avranno tutte le colpe, sicuramente i media hanno esagerato e criminalizzato tutto e tutti facendo di tutta l’erba un fascio, sicuramente l’organizzazione di Trenitalia ha fatto schifo, causando non pochi disagi a migliaia di persone che dovevano prendere un treno tutte insieme, sicuramente non sono stati causati danni per 500 mila euro…. MA… non si va a vedere una partita con passamontagna, volti coperti, mazze e botti che sembrano bombe carte…. ma soprattutto non si arriva alla stazione di Roma cantando a squarciagola “Bruciamo la Capitale”. Le colpe ci sono da entrambe le parti.

Mi sembra di aver fatto un sunto abbastanza chiaro delle principali notizie che hanno caratterizzato l’estate 2008… quindi posso salutarvi e darvi appuntamento al prossimo post… e questa volta non dovrete aspettare un mese… perchè le ferie son finite!

P.S. Dimenticavo… Google ha lanciato la beta del suo nuovo browser: Google Chromestay tuned!

Se l’articolo ti è piaciuto votalo cliccando qui

C’era una volta…

domenica, 23 dicembre 2007 1 commento

Ai tempi dei Romani veniva chiamata Campania Felix, famosa per i suoi orti e per i suoi pomodori, per la mozzarella di bufala e i limoni della Costera Amalfintana, nota in tutto il mondo per le sue bellezze naturali, oggi è una discarica a cielo aperto.
Colpa di noi uomini, degli amministratori e della camorra.

Poche righe per segnalare questo documentario di La7 andato in onda qualche giorno fa nel programma di Ilaria D’Amico, “Exit – Uscita di sicurezza”

Vodpod videos no longer available. from www.la7.it posted with vodpod

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: