Archive

Archive for the ‘Informatica & Tecnologia’ Category

Mediolanum e la tecnologia NFC: i risultati della sperimentazione

mercoledì, 12 giugno 2013 1 commento

Badge_BioloverSe è vero che in Italia le carte di credito sono meno diffuse rispetto ad altri paesi, è altrettanto vero che nel nostro Paese gli smartphone hanno un tasso di utilizzo altissimo“. Il discorso di Massimo Doris, AD e Direttore Generale di Banca Mediolanum, non fa una piega. Ed è proprio da questa considerazione che in collaborazione con Carta SI, Mastercard, SIA e Vodafone, Banca Mediolanum ha presentato durante il Mediolanum Innovation Forum, la nuova era del Mobile Payment del 21 maggio scorso, la sperimentazione effettuata per un mese con l’innovativa tecnologia Near Field Communication.

Destinata a segnare una vera e propria svolta di una nuova era di consumo, la tecnologia funziona in modo semplice e veloce: basta avvicinare il proprio smartphone NFC vicino ad un dispositivo POS. Grazie ad un sensore di prossimità i micro-pagamenti potranno avvenire in questo modo comodo e semplicissimo senza neanche bisogno di digitare il pin e senza bisogno di portare con se carte di credito.

Per la sperimentazione, Mediolanum si è servita dell’aiuto di ben 60 tester che hanno effettuato circa 800 transazioni, 600 delle quali andate a buon fine, in numerosi esercizi commerciali nei pressi di Milano e provincia, alcune altre città italiane e all’estero (circa 200) soltanto dotati di uno smartphone NFC Samsung Galaxy S III, una SIM dedicata, un conto carta d’appoggio.

I risultati, elaborati da Gfk Eurisko, sono stati più che soddisfacenti e fanno sperare che ben presto la tecnologia NFC sarà utilizzabile in tutta Italia.

Come testimonial della sperimentazione, sono stati chiamati per vivere una giornata #MobileSurvive, Marco Zamperini (aka FunkyProfessor, blogger, Technology Evangelist, CIO presso NTT DATA Italia) e Arianna Chieli (giornalista, blogger, direttore artistico di FashionCamp) che hanno trascorso un’intera giornata senza portafogli, dotati soltanto di uno smartphone NFC.

Questo il sito MobileSurvive, mentre questo il simpatico video realizzato per l’occasione.

Geofelix: arrivano le app per viaggiare con il tuo smartphone.

martedì, 14 maggio 2013 3 commenti

A chi non piacerebbe avere una guida turistica sempre dietro, che ti segua dovunque vai?

Bene, che siate dei contributor accaniti di TripAdvisor o dei classici vacanzieri da Pasquetta, questo è il servizio a portata di smartphone che fa per voi.

GeofelixGeofelix é una startup nata dalla consapevolezza che l’Italia ha un patrimonio artistico e paesaggistico da valorizzare, e che (purtroppo) moltissimi italiani e non ancora non conoscono.

Seguendo questa esigenza, Mr. White & Mr. Pink, alias Sergio e Leonardo, hanno sviluppato un app per smartphone, che contiene guide turistiche multimediali.

L’app è disponibile GRATUITAMENTE fino al 24 maggio sull’Apple Store (prossimamente anche per dispositivi Android), in seguito potrà essere installata alla misera cifra di 2,80 €.

Sicuramente vi starete chiedendo: Perchè devo installare l’ennesima app sul mio iPhone? Cos’ha di diverso rispetto alle altre? – Io non esco mai di casa, occuperò solo memoria.

Bene, chiediamolo ai diretti interessati!

D: Ciao Sergio, ciao Leonardo, chiariamo subito una cosa. Abbiamo bisogno dell’ennesima startup che cerca di sfondare, sperando che un giorno il colosso della rete di turno, vi acquisisca?

S+L: Abbiamo bisogno di nuove realtá aziendali in Italia, orientate all’innovazione e che producano qualcosa. Ora piú che mai. E abbiamo anche bisogno di rendere piú fruibili le bellezze italiane. La nostra idea é di crescere e rendere Geofelix una realtá autosufficiente, quindi non puntiamo a prendere i soldi e scappare col bottino.

D: Una curiosità tutta mia (e immagino anche dei lettori), perchè Mr. Pink & Mr. White?

S: :DDD E’ nato prima il nome Mr.Pink. Non volendo far sapere in giro con chi lavoravo al progetto Geofelix, per riferirmi a Leo parlando usavo frasi tipo “la persona con cui lavoro” oppure “il mio socio”. Espressioni tediose. Allora visto che Leo indossa spesso felpe rosa o viola, come nel film Le Iene di Tarantino l’ho soprannominato Mr. Pink. A quel punto lui mi ha chiamato Mr. White! 😀

D: Ora passiamo a quello che ci interessa davvero. Quali sono le caratteristiche principali di Geofelix? Come può essere utile a chi la utilizza? E quali vantaggi porta?

S+L: Stiamo realizando delle guide turistiche multimediali che pian piano si espanderanno sul territorio nazionale coprendo sempre nuovi luoghi includendo nelle App: foto ad alta risoluzione, testi, ed audio in italiano e madrelingua inglese, che raccontano tutti i testi presenti. In questo modo la guida puó essere sfogliata dal divano di casa oppure usata come semplice audioguida passeggiando per i luoghi descritti. Inoltre é pensata per i turisti di tutto il mondo, per cui una volta scaricata (da WiFi ad es.) non richiede piú alcun accesso alla rete, abbattendo i costi di connessione tipici dei servizi turistici esistenti al momento.

D: L’app attualmente è disponibile gratuitamente sull’Apple Store. Ci saranno altre sorprese in futuro per gli utenti che sceglieranno Geofelix?

L: Si! stiamo realizzando altre applicazioni con un accento marcato sulla componente artistica, per cui presto vedrete photobook dedicati a particolari temi o luoghi, monografie di artisti, multimedia books e altro ancora.

D: Quali Paesi e città sono inclusi nelle guide? Ci sarà un ampliamento dell’offerta in futuro?

S: Abbiamo iniziato con Milano, il capoluogo piú visitato e piú vicino a cui viviamo, via via passeremo ad altri luoghi interessanti.  Presto ad esempio usciremo con una guida multimediale sulla Certosa di Pavia ed una sulla Piazza dei Miracoli a Pisa. Poi chissá…

D: Salutate i lettori con uno slogan per Geofelix…

L: Geofelix: media con carattere!

S: Meow!

Buon viaggio a tutti… con Geofelix!!!

La Gazzetta dello Sport e i contenuti esclusivi di GazzaStar

lunedì, 13 febbraio 2012 4 commenti

GazzaStar è la nuova offerta multicanale de “La Gazzetta dello Sport” che propone una serie di servizi destinati a tutti gli appassionati di sport che vogliono avere approfondimenti e contenuti editoriali in esclusiva sul web e sul proprio smartphone. Per abbonarsi a GazzaStar è necessario registrarsi gratuitamente sul sito www.gazzetta.it e da quel momento sarà possibile fruire di tutti i servizi che LaGazzetta dello Sport ha riservato in esclusiva.

Con GazzaStar si potrà:

  • accedere al sito www.gazzetta.it direttamente dal proprio smartphone;
  • leggere su Gazzetta.it i principali articoli e gli approfondimenti pubblicati ogni giorno su La Gazzetta dello Sport;
  • seguire la propria squadra del cuore e ricevere i risultati in tempo reale della partite di serie A e di Champions League sul proprio smartphone;
  • accedere all’archivio storico di tutti gli articoli di Gazzetta dal 1997 ad oggi e a tutte le statistiche della serie A dal 1929;
  • avere in anteprima (già la domenica sera) i voti Magic con i migliori e i peggiori di ogni gara di serie A;
  • vedere online i Gol e le azioni di tutte le partite di serie A attraverso video in HD;
  • vedere in esclusiva le puntate dei GazzaToons, i cartoons satirici di Gazzetta con protagonisti i campioni dello sport.

Inoltre all’interno del sito quotidianamente appariranno contenuti Premium, contraddistinti graficamente da una stella, riservati agli abbonati di GazzaStar.

Diverse le modalità d’abbonamento e il relativo costo.

L’offerta ha un costo di:

–          4,99 € al mese  

–          11,99€ per tre mesi

–          44,99€ per un anno.

GazzaStar garantisce una fruizione multipiattaforma che consentirà ai registrati di avere accesso anche alle Offerte commerciali legate ai device mobile del mondo Gazzetta (nel dettaglio, Gazzetta Mobile). L’offerta sarà anche accessibile per gli abbonati alla Digital Edition (giornale sfogliabile da iPad)

Gli utenti registrati hanno la possibilità di provare gratuitamente il servizio per un mese, alla fine del quale si potrà decidere se rinnovarlo o lasciar decadere l’offerta.

Cosa aspetti a provare?

Firenze Virtual History, la nuova App per IPad

giovedì, 26 gennaio 2012 3 commenti

Avete in programma un viaggio a Firenze? Se siete in possesso di un iPad, vi segnalo questa applicazione lanciata da Mondadori e parte di un’intera collana: Firenze Virtual History.

Subito scelta come “APP OF THE WEEK” sull’Apple Store e vincitrice del riconoscimento come App of the Year agli Apple Rewind 2011, Firenze Virtual History è un app a pagamento Educational, ha un costo di € 7, 99 ed è disponibile in inglese e italiano.

L’app si affida all’ apprezzata tecnologia Bubble Viewer che, valorizzando i sensori presenti nel dispositivo (accelerometro e bussola),  riesce a creare una nuova generazione di illustrazioni a forma di bolla digitale e a consentire un viaggio tridimensionale nella città.

Grazie a Firenze Virtual History, la bellissima città Rinascimentale potrà essere esplorata e scoperta  in tutte le sue meraviglie. L’app, attraverso modelli 3D e fotografie “immersive”, permette di interagire realmente con la città e di entrare virtualmente nei luoghi simbolo dell’immaginario fiorentino. Inoltre, grazie a mappe interattive e a tavole sinottiche multi-touch, offre la possibilità di vedere l’evoluzione storica, politica e culturale della città anche attraverso la storia degli illustri personaggi che l’hanno vissuta.

“Con Virtual History Mondadori sta introducendo rivoluzionarie innovazioni attraverso la combinazione unica tra cultura e tecnologia. Queste app favoriscono una nuova forma di diffusione del sapere perché grazie alla facilità di accesso permettono a tutti di avvicinarsi o di riaccendere la passione per l’arte, il viaggio, la conoscenza e l’esplorazione delle più grandi città ed opere italiane. La scelta di Apple di promuove il prodotto come “App della Settimana” è un segno tangibile del loro apprezzamento”, conclude Veltroni.

Trovate tutte le informazioni dettagliate e le immagini sul sito.

A Ruota Libera… tutti!

sabato, 17 luglio 2010 1 commento

Cari lettori, che per caso siete capitati su questa pagina… 🙂
Ho una bella novità per voi.

Sapevate che chiunque possiede un sito, ne può ottenere GRATUITAMENTE una versione mobile? (si legge mobail non mobile come quelli che vende IKEA :-P)

Io fino a un paio di giorni fa ignoravo totalmente l’esistenza del servizio LIBERO TUTTI che, in due minuti (effettivi), permette di poter visualizzare correttamente su tutti i cellulari il proprio sito!
Quando ho letto che era visibile su tutti i cellulari mi sono chiesto come fosse possibile, e andando a leggermi le info sul sito di Libero Tutti ho scoperto l’arcano 🙂

“Perché il tuo sito verrà adattato automaticamente dalla nostra piattaforma in modo da renderlo visibile sempre nel migliore dei modi su tutti i terminali mobili, non solo gli smartphone più evoluti. Inoltre, il tuo sito sarà accessibile da Libero Mobile, il primo catalogo italiano di siti mobili e da m.libero.it, il portale mobile più visitato in Italia. Provalo, è gratis!”

Volete vedere prima di toccare con mano?
Allora digitate sul vostro cellulare a-ruota-libera.m.libero.it e potete gustarvi la versione mobile di A Ruota Libera!

Se l’articolo ti è piaciuto votalo cliccando qui

Technorati: , , ,

Il testo del decreto Romani

sabato, 20 marzo 2010 Lascia un commento

Più volte su queste pagine ho scritto sulle varie “ridicole” proposte di legge che ci sono state per “regolamentare la rete” (leggi mettere il bavaglio).
L’ultima news in ordine di tempo riguarda l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del cosiddetto “decreto Romani”.
Dopo le numerose contestazioni, il testo che recepisce la direttiva europea sugli audiovisivi esclude esplicitamente (evitando così la confusione precedentemente creata) blog, giornali online, siti Internet tradizionali e motori di ricerca, specificando “a quali servizi audiovisivi deve essere applicata la disciplina prevista dalla direttiva, con un elenco dettagliato delle attività escluse”.

Infatti, rispetto alla prima versione, il decreto ha escluso una più ampia di tipologia di siti internet dalle responsabilità di media televisivi (obbligo di rettifica e di dichiarazione di inizio attività).
Per fortuna i nostri politici hanno capito che un blog come questo non è una tv, e che tra un blog come questo e Youtube c’è una “lieve” differenza.

Qui il testo completo del decreto

Qui una disamina più dettagliata

I precedenti tentativi di imbavagliare la rete
Aprile 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Novembre 2008

Se l’articolo ti è piaciuto votalo cliccando qui

Technorati: , , , ,

Condor Hacker lancia la chat anonima

mercoledì, 5 agosto 2009 33 commenti

Avete mai desiderato di poter chattare e scambiare files in modo del tutto anonimo e in perfetta sicurezza?

Adesso è possibile, grazie a ChatHackerC&B, un software di chat per poter comunicare e scambiare files in perfetto anonimato e con una potente crittografia.

E’ possibile effettuare il download del software dal portale CondorHacker, nato appositamente per promuovere la chat, dove potete trovare migliaia di software, guide e manuali relativi all’oscuro mondo di hacker, lamer e cracker.

La chat sta riscuotendo un notevole successo, con il raggiungimento di 16800 utenti in soli 3 giorni di attività, e per festeggiare gli autori hanno messo in palio un Asus EeePc 1005HA per chi scrive una recensione come questa sul proprio sito/blog seguendo queste poche e semplici regole.

Ecco il video che ne spiega il funzionamento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: